News

Settimana mondiale dello spazio 2020
,

Settimana mondiale dello spazio 2020

Dal 4 al 10 ottobre si è tenuta la ventunesima edizione della “Settimana mondiale dello Spazio”; una ricorrenza annuale istituita per celebrare la scienza e la tecnologia e il loro contributo al miglioramento della vita umana.

Per le classi 4°A e 4°B, la settimana è stata ricca di attività spaziali di vario tipo. Partendo da esercizi matematici ispirati alla storia del lancio dello Sputnik 1 (prima sonda artificiale lanciata in orbita) e sugli avvistamenti di UFO, passando per l’osservazione di costellazioni e degli angoli che esse formano, per finire con la scoperta delle opere dell’artista spagnolo Joan Mirò su cielo notturno e stelle.

Gli alunni delle due classi, hanno avuto modo di percepire quanto la realtà oltre il pianeta Terra sia interessante e piena di curiosità da conoscere e scoprire

Inoltre proprio in questa settimana è iniziato il progetto di Scrittori di Classe totalmente dedicato allo spazio e ai pianeti: in particolare l’attenzione è centrata sulla qualità dell’aria sulla Terra e nello Spazio. Attraverso personaggi extraterrestri i bimbi dovranno inventare un testo spaziale partecipando così alla nuova edizione di questi concorso ideato da Conad.

I ragazzi di quinta si sono soffermati invece  sull’importanza che rivestono i SATELLITI ARTIFICIALI che orbitano intorno alla Terra.

Eseguendo una breve ricerca su Classroom, hanno studiato che cos’è un  satellite artificiale cioè un apparecchio realizzato dall’uomo e messo in orbita intorno alla Terra ad un altro pianeta per varie finalità a supporto di necessità umane (scientifiche e tecniche). 
Inoltre in classe si è parlato di come i satelliti creati dall’uomo, si possono suddividere in: satelliti scientifici, destinati alla ricerca pura nel campo dell’astronomia o della geofisica( es. Telescopio spaziale Hubble o Lageos) oppure satelliti applicativi, destinati a scopi militari o ad usi commerciali civili.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.